ovidio news
Conte: dal 4 maggio al via la Fase 2 Conte: dal 4 maggio al via la Fase 2
ROMA – Il Presidente del Consiglio Conte ha annunciato la Fase 2, poche libertà e tanto disappunto si legge sui social. Dopo due mesi... Conte: dal 4 maggio al via la Fase 2

ROMA – Il Presidente del Consiglio Conte ha annunciato la Fase 2, poche libertà e tanto disappunto si legge sui social. Dopo due mesi di quarantena ci si aspettava “un liberi tutti”, ma in realtà questa è la fase più delicata perché più relazioni, ad esempio a lavoro, potrebbero far ripartire i contagi.

Vediamo alcuni dettagli che riguardano gli spostamenti:

sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;

E’ vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici e privati; il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto delle distanze.

Per i bambini c’è ancora da pazientare le aree attrezzate per il gioco sono chiuse.

Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.

Si conferma la garanzia, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, di servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Si raccomanda in ogni caso ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere la fruizione dei periodi di congedo ordinario e di ferie. Le imprese, che riprendono la loro attività a partire dal 4 maggio 2020, possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020. Saranno possibili le attività delle seguenti categorie:

Ovidio News